4458 visitatori in 24 ore
 288 visitatori online adesso


Stampa il tuo libro



Maria Antonietta Sansalone

Maria Antonietta Sansalone

Biografia dell’autore.
Maria Antonietta Sansalone è nata e vissuta a Partinico ( Palermo) . E’ una docente formatrice in pensione, ha vissuto con passione una variegata tipologia di esperienze lavorative e socio-culturali (E' stata per un periodo anche Assessore del Comune di Partinico). Ha ... (continua)


La sua poesia preferita:
Affresco autunnale
Effluvi degli ultimi gelsomini,
distese di trifoglio verde immaturo
inondano l’argenteo uliveto
stanco e spettinato,
come amante placato.
Inediti colori del tramonto
rivestono le viti,
mentre l’impetuoso vento le spoglia.
Onde del vicino mare
si...  leggi...

Maria Antonietta Sansalone

Maria Antonietta Sansalone
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Affresco autunnale (19/12/2014)

La prima poesia pubblicata:
 
Rinasci, donna! (30/11/2014)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Semu pupi (05/10/2017)

Maria Antonietta Sansalone vi consiglia:
 Rinasci, donna! (30/11/2014)
 Seducente richiamo (14/12/2014)
 Affresco autunnale (19/12/2014)
 Complici indifferenze (29/09/2015)
 Cambiare (23/02/2015)

La poesia più letta:
 
Seducente richiamo (14/12/2014, 2348 letture)

Leggi la biografia di Maria Antonietta Sansalone!

Leggi i 2 commenti di Maria Antonietta Sansalone

Maria Antonietta Sansalone su Facebook


Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Maria Antonietta Sansalone? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Maria Antonietta Sansalone in rete:
Invia un messaggio privato a Maria Antonietta Sansalone.


Maria Antonietta Sansalone pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

I Fratelli Karamazov

I Fratelli Karamazov è ritenuto il vertice della produzione letteraria di Fëdor Dostoevskij. Dopo molti anni quattro (leggi...)
€ 0,99


Maria Antonietta Sansalone

Semu pupi

Dialettali
Quannu ntâ notti ‘a luna câ so’ luci
trasi dâ finestra e inchi d’argentu
tutti ‘i cosi di ‘sta stanza,
unni appizzati ci stamu nuatri, i pupi,
è l’ura ca mi piaci chiossai, picchì arriva,
comu si vulassi, l’arma dû vecchiu puparu.
Torna a truvari ‘i so’ pupi
e, p’incantu, ‘i paladini e puru ‘i saracini,
chî spati, comu davanti ô re, fannu un gran salutu.
Iddu lassa cariri na lacrima e ‘i chiama unu a unu:
Orlandu, Rinaldu, Ganu di Magonza, finu all’ultimu saracinu.
Astura, accussì comu quannu ‘u spittaculu finia,
nun ci su’ nimici, nun c’è guerra,
nun ci su’ cristiani e saracini d’ammazzari:
semu frati, semu pupi.
U puparu a unu a unu ‘i talia, occhi nta l’occhi,
fa na carizza, aggiusta n’armatura e na vesti.
Poi dici ‘u me nomu: “Angelica unni sì?”
E iu, cû passu di principissa,
mi prisentu a iddu, iddu ‘u nostru patri,
ci fazzu ‘u me megghiu inchinu, mannannuci,
cu l’occhi pittati e na lacrima ca nun si ferma,
tuttu ‘u me amuri.
Iddu di corpu m’abbrazza, m’assetta ‘ncapu ‘i so’ dinocchia
e m’annaca, comu un patri fa câ so’ picciridda.
Tutti l’avutri pupi vennu ntunnu
e nni cunta dû munnu ca lassau.
Nni rici ca si fa sempri chiù chinu di pupi senza sintimenti,
tinuti nta ‘sta terra ‘mmanu a pupara
senza amuri, né valura.
Iddi canuscinu un sulu diu: ‘u diu dinaru.
‘Sti pupara ‘i movinu unu contru l’avutru,
comu un granni iocu, unni si fannu punti p’arricchirisi.
“Povira terra mia, un ci su’ chiù ‘i paladini di na vota”
dici l’arma luminusa e chianci.
Ntô mentri si sentinu scruscia di lameri:
vennu d’un cannistru
chinu di testi, di vrazza, di ammi, di spati luccicanti,
di giumma culurati e pezzi di curazza,
pronti p’addivintari pupi.
‘U nostru puparu sinni va ô so banchettu
e cumincia a travagghiari:
“’U tiatru dî pupi, dici, nun si po’ firmari,
avi tantu di cuntari ê picciriddi
pi darici ‘a luci d’amuri e d’onuri,
pi nun falli addivintari pupi di carni.”

Traduzione
Siamo pupi
Quando nella notte la luna con la sua luce / entra dalla finestra e riempie d’argento / tutte le cose di questa stanza, / dove appesi ci stiamo noialtri, i pupi,/ è l’ora che mi piace di più, perché arriva, / come se volasse, l’anima del vecchio puparo. / Torna a trovare i suoi pupi / e, per incanto, i paladini e pure i saraceni / con le spade, come davanti al re, / fanno un gran saluto. / Egli lascia cadere una lacrima e li chiama uno ad uno: / Orlando, Rinaldo, Gano di Magonza, fino all’ultimo saraceno. / A quest’ora, così come quando lo spettacolo finiva, / non ci sono nemici, non c’è guerra, / non ci sono cristiani e saraceni da uccidere: / siamo fratelli, siamo pupi. / Il puparo ad uno ad uno li guarda, occhi negli occhi, / fa una carezza, aggiusta un’armatura e un vestito. / Poi dice il mio nome: “Angelica dove sei?” / E io, col passo da principessa, / mi presento a lui, lui il nostro padre, / gli faccio il mio migliore inchino, mandandogli / con gli occhi dipinti e una lacrima che non si ferma / tutto il mio amore. / Lui subito mi abbraccia, mi siede sulle sue ginocchia / e mi dondola, come un padre fa con la sua bambina. / Tutti gli altri pupi vengono intorno / e ci racconta del mondo che ha lasciato. / Ci dice che si fa sempre più pieno di pupi senza sentimenti, / tenuti in questa terra in mano a pupari / senza amore, né valori. / Loro conoscono un solo dio: il dio denaro. / Questi pupari li muovono l’uno contro l’altro, / come un grande gioco, nel quale si fanno punti per arricchirsi. / “Povera terra mia, non ci sono più i paladini di una volta” / dice l’anima luminosa e piange. / Nel mentre si sentono rumori di lamiere: / provengono da un cesto / pieno di teste, di braccia, di gambe, di spade luccicanti/ di nappe colorate e pezzi di corazza, pronti per diventare pupi. / Il nostro puparo se ne va al suo banchetto / e inizia a lavorare: / ”Il teatro dei pupi, dice, non si può fermare, / ha tanto da raccontare ai bambini / per dare loro la luce dell’amore e dell’onore, / per non farli diventare pupi di carne”

Maria Antonietta Sansalone 05/10/2017 20:35| 592 465

Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.

Nota dell'autore:
«Dialetto della Sicilia occidentale»


 
I commenti dei lettori alla poesia:
Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Selezione per pubblicare un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN gratuito? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici? Sottoponetelo alla nostra selezione. (Scadenza di questa offerta: 30 giugno)
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione

Dialettali
Semu pupi

Tutte le poesie



Maria Antonietta Sansalone
 I suoi 0 racconti

Il primo racconto pubblicato:
 
()

L'ultimo racconto pubblicato:
 
()

Il racconto più letto:
 
(, letture)


 Le poesie di Maria Antonietta Sansalone



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it